Monti DauniToday

Roseto a rischio dissesto idrogeologico, scatta la petizione online: “Aiutateci”

L’iniziativa di una cittadina rosetana, dopo l’appello del sindaco Parisi e del consigliere Sgarro: “Abbiamo paura, le nostre uniche tre strade di ingresso al paese ormai ridotte a mulattiere”

Una petizione per salvare Roseto Valfortore dal dissesto idrogeologico. L’allarme già lanciato giorni fa dal sindaco del comune dei Monti Dauni Lucilla Parisi, e rimarcato anche dal consigliere provinciale Tommaso Sgarro, trova una nuova voce. Una petizione online, lanciata da una cittadina rosetana, indirizzata ai presidenti della Regione Puglia e Campania, e ai presidenti delle province di Foggia e Benevento, e alla Procura della Repubblica, che mira a dare risalto a un problema datato, per il quale, però, non è stata ancora trovata una soluzione.

Le strade tra Roseto e Alberona, e quella che conduce a Castelfranco in Miscano (che collega Roseto alla Campania) sono pressoché impercorribili.  

Eppure i fondi per la viabilità dei Monti Dauni ci sarebbero: ben 45 milioni di euro, 15 del Programma operativo dei Fers e 30 del Patto per il Sud.

Ma intanto tra i rosetani (residenti e non) pazienza, delusione, stanchezza e soprattutto paura, sono ormai a livelli altissimi: "Ora basta. Sono stanca, delusa, rammaricata, arrabbiata, letteralmente presa in giro da tutti. O ci mettono in condizioni di viaggiare in sicurezza o scatenerò il finimondo. AIutateci, non sappiamo più a chi rivolgerci. Rischiamo di restare isolati proprio nel periodo di Natale, alle porte dell'inverno quando potrebbe nevicare. Abbiamo paura, tanta paura, aiutateci, non ne possiamo più. Sono anni che sento parlare di risorse, di fondi per il dissesto idrogeologico, di soldi stanziati per la messa in sicurezza del territorio. Ma dove? Noi ci troviamo con le uniche tre strade provinciali di ingresso al paese ormai ridotte a mulattiere. Sono pericolosissime, soprattutto di notte e in presenza di nebbia, ghiaccio o pioggia”, l’appello del sindaco Parisi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento