Monti DauniToday

Si va di casa in casa a suonar 'La Pasquarella' (la notte del sabato santo a Monteleone)

La pasquarella è «un canto di questua che si cantava sia a Natale che alla vigilia della Pasqua», racconta Giuseppe Donatacci, animatore di quello scrigno di tradizioni popolari che è l'università del Crocese a Foggia

La Pasquarella

Ogni anno la notte di sabato santo, come da tradizione ultra secolare, viene intonata nelle strade, nelle contrade, nei poderi e nelle case monteleonesi, la tradizionale melodia de la 'Pasquarella' di Monteleone in versione dialettale.

Di autore ignoto, viene intonata da gruppi questuanti che suonando la fisarmonica, bussando di porta in porta, chiedendo in modo canzonatorio e ironico uova, salsiccia, soppressata, vino, dolciumi e leccornie di ogni genere, annunciano la fine della quaresima, la resurrezione e l'inizio di una nuova vita.

La pasquarella di Monteleone si distingue per essere suonata e cantata nella sola notte del sabato santo. Questa tradizione è conosciuta e diffusa anche nell'Umbria, nel Lazio, a Casalvecchio di Puglia e Vico del Gargano.

La pasquarella è «un canto di questua che si cantava sia a Natale che alla vigilia della Pasqua», racconta Giuseppe Donatacci, animatore di quello scrigno di tradizioni popolari che è l'università del Crocese a Foggia. «Il canto di questua - dava voce ad una esigenza di distribuire le ricchezze, presente in tutte le forme di società primitive in cui la gerarchia sociale era ben regolata ». "Cosa si chiedeva in tempi antichi, bussando di porta in porta? Naturalmente, nel periodo di Pasqua si chiedevano le uova, che sarebbero servite per preparare molti piatti tipici".

Potrebbe interessarti

  • Il fascino di Càlena, l'abbazia sul Gargano dove si narra vi sia custodito il tesoro di Barbarossa

  • La grotta di San Michele che si specchia sul lago di Varano, un luogo suggestivo che trasmette una sensazione di pace

  • Colon irritabile: cos'è, sintomi e possibili cause

  • Arredare casa: le 5 piante da interno che non hanno bisogno di luce

I più letti della settimana

  • Francesco Ginese non ce l'ha fatta: è morto a Roma

  • Tragedia nelle acque del Gargano: bagnante muore annegato

  • Tragedia alle porte di Foggia, violento impatto tra un furgone e una moto: c'è una vittima

  • Tutta Foggia è con Francesco, che lotta tra la vita e la morte: si è reciso l'arteria femorale mentre scavalcava un cancello

  • Foggia in lacrime per la tragica morte di Francesco: "Addio amico mio, non doveva finire così!"

  • Terribile incidente in moto, muore 38enne foggiano. "Ciao bomber, ora fai gol anche in Paradiso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento