Monti DauniToday

A Orsara 6700 auto, 7 pullman e 70 camper per i ‘Fucacoste e cocce priatorje’

Il sindaco Tommaso Lecce: “Grazie per aver scelto ancora una volta Orsara di Puglia”

Peppe Zullo

“Siamo soddisfatti perché ancora una volta i Fucacoste sono stati la festa di tutta la Capitanata, con giovani e famiglie giunte anche da più parti dell’intera Puglia e della Campania”. E’ Tommaso Lecce, il sindaco di Orsara, a tracciare il bilancio del grande evento del primo novembre. Secondo il monitoraggio effettuato dalla locale stazione dei carabinieri, nell’arco dell’intera giornata di martedì c’è stato un afflusso in paese di 70 camper, 7 pullman organizzati e circa 6.700 automobili, per un totale presenze stimato in non meno di 20mila persone.

“E’ un risultato eccellente soprattutto se si pensa che, stavolta, a differenza di altri anni, l’indomani sarebbe stato un giorno lavorativo. Tutte le strutture della ristorazione e dell’accoglienza hanno lavorato tanto e bene, e questo per la nostra economia significa una boccata d’ossigeno certamente importante” ha aggiunto il primo cittadino.

Evidenzia Tommaso Lecce: “Voglio ringraziare tutte le testate giornalistiche provinciali e regionali che, ancora una volta, ci hanno aiutato a spiegare che il primo novembre orsarese ha un significato ben diverso da quello di Halloween”. Complessivamente, sono state oltre 100 le voci dell’informazione che hanno dato spazio alla festa di Falò e Teste del Purgatorio. La diretta twitter dell’evento, sperimentata per la prima volta dall’account italymontidauni, ha generato circa centinaia di tweet, interazioni e condivisioni di foto, video, notizie e impressioni. “Non ci sono stati incidenti di alcun tipo, e sono state centinaia le persone che hanno visitato i nostri monumenti nell’arco della giornata dell’1 novembre e nei giorni precedenti”.

“L’Amministrazione comunale ringrazia dirigenti e dipendenti comunali per il grande lavoro svolto. La gestione dell’ordine pubblico, ancora una volta, è stata eccellente, e per questo il nostro ringraziamento va agli agenti della Polizia Municipale, ai Vigili del Fuoco, al personale sanitario di soccorso e pronto intervento, ai Carabinieri coordinati dal comandante Michele Panella”.

Una macchina organizzativa così imponente non potrebbe fare a meno del contributo fondamentale dei volontari delle associazioni orsaresi e di tutta la provincia. Anche a loro va il ringraziamento del sindaco e della comunità orsarese. Determinante per la buona riuscita dell’evento la collaborazione di Parrocchia, Pro Loco, Orsa Maggiore, La Spasetta, Ministry of Music, ACAO e di chi si è occupato dell’immagine grafica dell’evento.

“Grazie del sostegno a Regione Puglia e Gal Meridaunia, così come un ringraziamento doveroso e di cuore va alle persone che si sono occupate dei laboratori ai quali hanno partecipato decine di bambini e alle signore che hanno realizzato dolci e pietanze tipiche a base di zucca. A loro va il mio plauso, a nome di tutta l’Amministrazione comunale, come pure è da rimarcare il lavoro svolto dal professor Antonio Casoria, dalle guide turistiche, dalle ragazze dell’Info Point, da quanti hanno organizzato i concorsi e dai commercianti”.

Ogni strada, piazza e slargo del paese si è presentato addobbato da decine di zucche-lanterna scolpite e decorate. “Per l’organizzazione dei Fucacoste ci sono tantissime persone che lavorano duramente ma con entusiasmo e abnegazione, non solo durante tutta la giornata e la notte dell’1 novembre, ma anche nelle settimane precedenti e il giorno dopo. Oggi il personale del Comune e anche i semplici cittadini sono al lavoro per ripulire il paese. Ieri abbiamo offerto spettacoli, mostre, concorsi, concerti, degustazioni, laboratori ludico-didattici a migliaia di persone. L’ultimo ringraziamento va proprio ai visitatori, ai molti giovani e alle tante famiglie arrivate da ogni parte d’Italia. Grazie per aver scelto ancora una volta Orsara di Puglia” ha concluso il sindaco.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento