Monti DauniToday

Il sindaco di Alberona ferma i parchi eolici e precisa: "Ho trovato casse a zero e contenziosi"

A poco più di tre mesi dalla sua elezione, il sindaco di Alberona traccia un primo bilancio della sua giunta, tra casse comunali vuote e progetti per il rilancio del comune

Dopo i primi tre mesi alla guida della giunta di Alberona, il sindaco Leonardo De Matthaeis, traccia un primo bilancio del proprio mandato amministrativo, che si è rivelato non semplice: “Abbiamo trovato una situazione deficitaria, con le casse comunali a zero, una serie di pesanti contenziosi e dei vuoti nella macchina amministrativa a causa della mancanza del segretario comunale e di defezioni nell’Ufficio Tecnico, stiamo producendo il massimo impegno per ripartire”.

L’analisi di De Matthaeis parte dall’estate: “Quando ci siamo insediati, in pochi giorni abbiamo organizzato il cartellone degli eventi estivi. Per Alberona è molto importante la programmazione dell’estate, poiché sono moltissimi i visitatori e gli alberonesi non residenti che arrivano in paese in quel periodo. Crediamo che il turismo sia un propulsore per l’economia locale. È un fattore di crescita dei servizi, per le attività commerciali, sviluppa contatti e opportunità per le aziende agroalimentari, ci spinge a migliorare il decoro e l’arredo urbano. Con la stagione estiva, abbiamo ricominciato a restituire un po’ di fiducia ai tanti cittadini che credono nel futuro di questo paese”.

Fucci manca il bis, il sindaco di Alberona è De Matthaeis

Tra le situazioni affrontate, anche quella inerente le società per l’energia eolica operanti sul territorio, e i pagamenti di Imu e Ici che alcune di esse ancora non hanno effettuato: “Al Consiglio comunale chiederemo di valutare e di approvare la nostra proposta di ridurre, o di eliminare del tutto, le aree che il nostro Piano Urbanistico Generale individua come zone in cui è possibile accogliere parchi eolici. Alberona sull’energia del vento ha già dato tanto, con un ritorno economico e occupazionale importante negli scorsi anni che purtroppo negli ultimi tempi si è quasi del tutto esaurito”.

Poi c’è l’apertura di Villa Rosa: “Dopo 5 anni di buio, finalmente la struttura socio-riabilitativa Villa Rosa ha aperto i battenti. Abbiamo rilanciato subito la programmazione: stiamo lavorando a un progetto di efficientamento energetico e al rinnovo e potenziamento di strutture e servizi per la nuova guardia medica”, ha spiegato De Matthaeis.

“Gli alberonesi, alle scorse elezioni comunali, affidandoci le chiavi del Municipio hanno espresso il loro desiderio di fare voltare pagina al paese, di rilanciarne le sorti, ricominciando a valorizzare le nostre migliori risorse”, conclude il primo cittadino. “È questo il mandato che sentiamo di dovere onorare con determinazione, entusiasmo e impegno”.

Potrebbe interessarti

  • Zanzare: perché pungono solo alcune persone

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

  • Ginnastica da scrivania: quali esercizi fare mentre si è al lavoro

I più letti della settimana

  • Incidente mortale a Foggia, scontro tra un'auto e un motorino: la vittima ha 15 anni

  • Foggia sotto shock, immenso dolore per la morte di Gianluca: "Dio dacci la forza". La prof. "Come lui davvero pochi"

  • Maxi concorso per infermieri, come per gli Oss a Foggia: 1000 i posti disponibili in Puglia

  • Frontale auto-moto nei pressi del Comune, la due-ruote scivola e investe due persone: tre feriti

  • Roberta non è morta strangolata: i funerali forse venerdì, a San Severo sarà lutto cittadino

  • Torna in mare lo yacht di Lucio Dalla: ci sono ancora le tendine blu delle Isole Tremiti e le sue canzoni

Torna su
FoggiaToday è in caricamento